Russia fuori da Swift, ma se lo fanno salta tutto

Russia fuori da Swift, ma se lo fanno salta tutto

Https://www.facebook.com/HackTheMoney/

L’ipotesi di escluderla dallo Swift. Molti esperti contrari: “Salterebbe tutto”

C’è anche l’esclusione dal sistema Swift tra le sanzioni economiche che gli Stati Uniti stanno ponderando nell’eventualità di un’invasione russa dell’Ucraina. È quanto hanno riferito alla Cnn fonti ben informate.

Tagliare fuori Mosca dal sistema Swift (Società per le telecomunicazioni finanziarie interbancarie mondiali), hanno spiegato le fonti, sarebbe la cosiddetta “opzione nucleare”.


I diplomatici di mezzo mondo, Italia in testa, dicono di non volerla, però l’ipotesi continua a serpeggiare: di espellere la Russia dal sistema dei pagamenti Swift si parla ormai apertamente nel Congresso americano (è in preparazione un disegno di legge apposito), a Downing Street dove Boris Johnson ha detto che sarebbe «un’arma potente», nell’aula del Parlamento europeo di Strasburgo che l’ha inserita nel comunicato ufficiale di mercoledì. Non è più un’idea da dottor Stranamore della finanza, ma un’opzione concreta come ha ribadito l’altro giorno nell’intervista a Repubblica l’ex capo della Cia, James Woolsey.

Il problema è che tagliare fuori Mosca da Swift sarebbe qualcosa di più di una sanzione: neanche nel 2014 dopo l’annessione della Crimea ci si arrivò limitandosi ad alcuni interventi presso le banche russe. Ma soprattutto danneggerebbe più l’occidente che Putin: «Si rischia di far saltare il sistema finanziario globale», ha detto senza mezzi termini al Financial Times l’olandese Klaas Knot, presidente del Financial Stability Board, la massima autorità mondiale il cui primo presidente fu Mario Draghi nel 2009.

Swift è l’acronimo di “Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication”. È un sistema di “messaggistica” che serve alle banche di tutto il pianeta (11 mila quelle associate in 200 Paesi) per le transazioni finanziarie di qualsiasi natura: dai bonifici internazionali fino alle forniture energetiche. «Loro ci impediranno di riscuotere i pagamenti e noi non gli manderemo la merce», ha detto sbrigativo come sempre lo stesso Putin. La “merce” in questione non è altro che il gas con cui marcia l’Europa, e basterebbe questo per spiegare l’effetto-boomerang.

Ma c’è di peggio: «Senza un “socio” del peso della Russia, il sistema globale sarebbe irreparabilmente indebolito», spiega Brunello Rosa, ordinario alla London School of Economics. «Si creerebbe di colpo uno spazio insperato per i sistemi alternativi che già sono in preparazione», conferma Angelo Baglioni, economista della Cattolica. I cinesi sono pronti: sono appena entrati in Swift (hanno il 3,2% per cento delle transazioni) ma preparano il loro sistema dei pagamenti fondato sullo yuan digitale di cui cominciano a circolare i prototipi. Per non parlare delle criptovalute: Oggi i Bitcoin sono già molto utilizzati e il passo avanti verso una circolazione più invasiva sarebbe automatico e irreversibile.

Senza contare le contro ritorsioni del Cremlino, a partire dal cybersabotaggio in cui i russi sono maestri. In tutto il mondo si studiano alternative meno controproducenti. Si potrebbe tentare – nel caso in cui Mosca invadesse l’Ucraina – il congelamento dei fondi in dollari presso le banche Usa (la Russia ha 750 miliardi di riserve che non si sa bene dove siano), oppure il bando dalle transazioni globali delle banche russe, ipotesi che fa tremare le vene ai polsi agli stessi americani in possesso di cospicui crediti da riscuotere in loco. Funzionò con l’Iran nel 2015, all’apice di una delle tante tensioni con Teheran: solo che la Russia non è l’Iran come peso specifico nello scacchiere mondiale.

Fonte qui

fRIEz

fRIEz è un Blogger e un informatico di lunga data in ambito sistemistico, server, reti, internet. È esperto di Bitcoin, criptovalute, mining, tecnologia blockchain e masternode. È sostenitore dell'hacking etico, ha sviluppato competenze professionali nell'attacco e difesa di sistemi informatici. --- --- --- “Il Ribelle deve possedere due qualità. Non si lascia imporre la legge da nessuna forma di potere superiore né con i mezzi della propaganda né con la forza. Il Ribelle inoltre è molto determinato a difendersi non soltanto usando tecniche e idee del suo tempo, ma anche mantenendo vivo il contatto con quei poteri che, superiori alle forze temporali, non si esauriscono mai in puro movimento.” ERNST JÙNGER

Related Posts

IL POTERE DEL DOLLARO È IN CRISI? IL PIL CINESE SUPERERÀ QUELLO USA NEL 2030

IL POTERE DEL DOLLARO È IN CRISI? IL PIL CINESE SUPERERÀ QUELLO USA NEL 2030

IL SISTEMA BANCARIO E LA MONETA A DEBITO

IL SISTEMA BANCARIO E LA MONETA A DEBITO

UNA MONETA PER DOMARLI…

UNA MONETA PER DOMARLI…

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovalo ora su eBay

Trovalo ora su AMAZON