Criptovalute come difesa dalle sanzioni economiche

Criptovalute come difesa dalle sanzioni economiche

Https://www.facebook.com/HackTheMoney/

Proprio come voleva il creatore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, le criptovalute (tutte) confermano di non poter essere bloccate o governate da nessuno, essendo per loro natura decentralizzate (nessuno organo centrale le emette o le controlla) libere e indipendenti, la contrattazione avviene “peer to peer” (da pari a pari) sulle Blockchain, la tecnologia sulla quale vengono distribuite e conservate. Le sanzioni economiche più pesanti che si siano mai viste prima nella storia stanno colpendo in modo durissimo la Russia, isolata da banche, finanza, carte di credito, swift, paypal, borse e tutto quello che gravita attorno al sistema del dollaro e del liberismo. Era naturale che i russi guardassero alle criptovalute (non solo al Bitcoin, ognuna ha le proprie peculiarità e utilizzo) per convertire e far girare almeno una parte degli enormi capitali in loro possesso.
Alla prova dei fatti le criptovalute si dimostrano per l’ennesima volta l’unico mezzo per non essere “spenti con un semplice click” da parte dei potenti del mondo che, come tante altre volte è successo nella storia, potrebbero usare il loro enorme potere non soltanto a fin di bene.
La Finanza Decentralizzata è la vera grande rivoluzione delle criptovalute.

Vediamo cos’è successo in questi giorni

Il Bitcoin, che la scorsa settimana era crollato sulla scia dell’invasione della Russia in Ucraina, è risalito fortemente negli ultimi giorni (+20%). La principale criptovaluta, infatti, è tornata a superare la soglia dei 40’000 dollari.

Per alcuni analisti questo rialzo fa seguito all’esclusione di molte banche russe dalla piattaforma interbancaria Swift. Le criptovalute potrebbero essere utilizzate per ospitare e proteggere beni minacciati da sanzioni internazionali.

Un timore condiviso sia dalla Commissione europea, che sta studiando la questione, ma pure dalla Casa Bianca che starebbe lavorando a una strategia mirata. Negli scorsi giorni, anche il vice primo ministro ucraino, Mykhailo Fedorov, aveva chiesto via Twitter agli exchange di bloccare gli account russi.

https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-0&features=eyJ0ZndfZXhwZXJpbWVudHNfY29va2llX2V4cGlyYXRpb24iOnsiYnVja2V0IjoxMjA5NjAwLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2hvcml6b25fdHdlZXRfZW1iZWRfOTU1NSI6eyJidWNrZXQiOiJodGUiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X3NwYWNlX2NhcmQiOnsiYnVja2V0Ijoib2ZmIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH19&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1497922588491792386&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fwww.rsi.ch%2Fnews%2Fmondo%2FCriptovalute-per-aggirare-le-sanzioni-15132544.html&sessionId=96baec7e6eb1649b662d645fa7dc3c4ed0155aa4&siteScreenName=rsi&theme=light&widgetsVersion=2582c61%3A1645036219416&width=550px 

Alcune aziende che si occupano di scambi di criptovalute hanno già confermato la possibilità di congelamento dei portafogli di cripto degli utenti russi, qualora venga richiesto dagli organi internazionali.

“Bisogna innanzitutto distinguere due tipi di portafogli: i custodial, dove i miei averi sono presso un ente terzo (exchange), e i self-custodial, dove la persona possiede direttamente le “chiavi private” (come i Bitcoin)”, riferisce Luca Ambrosini, ricercatore all’Istituto sistemi informativi e networking della SUPSI. I primi potrebbero essere requisiti, mentre per i secondi è praticamente impossibile la confisca.

“A dispetto della dimensione di quello che veniva trasferito con Swift, quello che le criptovalute potrebbero permettere di eludere è davvero molto poco. Anche a livello tecnico sarebbe estremamente semplice tracciare le transazioni che verrebbero fatte per aggirare le sanzioni”, continua Ambrosini.

Discorso diverso invece per il Bitcoin, “una criptovaluta con un grado di decentralizzazione e di liquidità tale da poter sicuramente permettere a privati e forse anche a piccole istituzioni di proteggersi dalla confisca di beni”, secondo Giacomo Zucco, formatore, consulente e ricercatore di Bitcoin che aggiunge: “Se non c’è la possibilità fisica di prendere il controllo delle “chiavi private” è impossibile accedere al bene”.

“La legislazione russa vieta i principali scambi sulle piattaforme centralizzate, quindi la maggior parte del mercato nei rubli avviene su piattaforme OTC che non sono osservabili. Quello che però si osserva su piattaforme di incontro è che il prezzo attualmente ha un premium, cioè ha uno spread rispetto al prezzo mondiale di Bitcoin sul rublo che è molto alto. Quindi si può immaginare una pressione d’acquisto molto forte”, conclude Zucco.

Un’osservazione condivisa anche dalla società di analisi Kaiko che ha riscontrato un volume di scambi di criptovalute a livelli record.

https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-1&features=eyJ0ZndfZXhwZXJpbWVudHNfY29va2llX2V4cGlyYXRpb24iOnsiYnVja2V0IjoxMjA5NjAwLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2hvcml6b25fdHdlZXRfZW1iZWRfOTU1NSI6eyJidWNrZXQiOiJodGUiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X3NwYWNlX2NhcmQiOnsiYnVja2V0Ijoib2ZmIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH19&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1499008369893511172&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fwww.rsi.ch%2Fnews%2Fmondo%2FCriptovalute-per-aggirare-le-sanzioni-15132544.html&sessionId=96baec7e6eb1649b662d645fa7dc3c4ed0155aa4&siteScreenName=rsi&theme=light&widgetsVersion=2582c61%3A1645036219416&width=550px

Gli scambi di criptovalute sono aumentati anche in Ucraina

Oltre 33 milioni di dollari in valuta digitale sono stati donati al Governo ucraino e alle ONG dall’inizio dell’invasione della Russia, quasi un terzo dei quali nella giornata di martedì.

Per approfondire cosa sono le criptovalute leggi i nostri articoli precedenti
Hack The Money

fRIEz

fRIEz è un Blogger e un informatico di lunga data in ambito sistemistico, server, reti, internet. È esperto di Bitcoin, criptovalute, mining, tecnologia blockchain e masternode. È sostenitore dell'hacking etico, ha sviluppato competenze professionali nell'attacco e difesa di sistemi informatici. --- --- --- “Il Ribelle deve possedere due qualità. Non si lascia imporre la legge da nessuna forma di potere superiore né con i mezzi della propaganda né con la forza. Il Ribelle inoltre è molto determinato a difendersi non soltanto usando tecniche e idee del suo tempo, ma anche mantenendo vivo il contatto con quei poteri che, superiori alle forze temporali, non si esauriscono mai in puro movimento.” ERNST JÙNGER

Related Posts

La Russia decide di accettare pagamenti del gas in BTC

La Russia decide di accettare pagamenti del gas in BTC

eBay accetterà Bitcoin, e la criptovaluta vola a 43,5k $

eBay accetterà Bitcoin, e la criptovaluta vola a 43,5k $

Presto Bitcoin a corso legale anche in Messico?

Presto Bitcoin a corso legale anche in Messico?

Come determinare il valore delle criptovalute

Come determinare il valore delle criptovalute

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovalo ora su eBay

Trovalo ora su AMAZON