COME SARÀ LA CASA DOMOTICA del 2022-2023

COME SARÀ LA CASA DOMOTICA del 2022-2023

Https://www.facebook.com/HackTheMoney/

Tendenze domotica 2022: i sistemi di automatizzazione e le alte tecnologie che rendono intelligenti le abitazioni conquistano sempre più famiglie.

Trend Smart: Apple

Tra le tendenze relative alla domotica ci sono sicuramente i controlli da remoto tramite smartphone. In questo modo luci ed elettrodomestici possono essere controllati dai propri dispositivi elettronici e addirittura per determinati apparecchi, regolati e comandati tramite Siri.

I dispositivi più acquistati sono le smart light, ma anche prodotti per la gestione dell’elettricità, rilevatori di fumo e prodotti per la cucina.
Tuttavia da recenti ricerche, come quella condotta da D-Link, emerge che le famiglie europee siano più interessate all’utilizzo della domotica per rendere più sicure le proprie case rispetto che all’automatismo e alla gestione remota o al risparmio energetico.Tendenze domotica 2022

TENDENZE DOMOTICA 2022

La domotica per la sicurezza della propria abitazione

La ricerca condotta per D-Link svolta su un campione di 3.200 persone di nazionalità italiana, francese, inglese e spagnola ha rilevato che ben il 79,4% desidera dispositivi domotici per la sorveglianza come le telecamere di sorveglianza IP e non solo per avere una Casa Smart e realizzare un risparmio energetico.

Infatti, il 65% vuole sensori per il rilevamento dei movimenti e il 55,9% dispositivi per l’apertura delle porte. Invece, le smart plug, i rilevatori di fumo ed i sistemi di controllo del riscaldamento si piazzano solo rispettivamente al quarto, quinto e sesto posto. Inoltre, più della metà delle persone intervistate ha affermato che nel concreto è interessata alla domotica solo per motivi di protezione dell’abitazione, dato che sale al 62% è preso in considerazione solo il campione italiano.

Tendenza: acquisti domotici on-line

Gli acquisti di dispositivi domotici si fanno su internet. Infatti oltre il 78% del campione intervistato preferisce comprare in rete i propri dispositivi. In particolare, la metà degli intervistati è disposto a spendere un budget che va tra i 100 e i 300 euro. Tuttavia, gli italiani sono disposti a spendere molto di più, in quanto solo l’8% ha dato un budget sotto i 100 euro contro una media europea del 16%.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Negli Stati Uniti secondo la ricerca di Parks and Associates, svolta su un campione di 10.000 nuclei familiari, il 37% ha affermato di avere in programma l’acquisto di dispositivi domotici entro l’anno prossimo.
  • Gli smart-accessories risultano essere dei regali molto gettonati (ben il 32% dei dispositivi per smarthome acquistati nel 2013 sono infatti stati dei regali) e dunque le vendite potrebbero impennarsi notevolmente sotto natale.
  • Il nuovo standard universale per la domotica è già in ritardo: presentato a maggio dalla CSA (l’alleanza di cui fanno parte anche Apple, Amazon Google), Matter -questo il nome scelto – sarebbe dovuto arrivare entro quest’anno, ma pochi giorni fa è stato posticipato al 2022. Questo è un protocollo di connettività che, partendo da quelli esistenti, permette il dialogo tra i diversi dispositivi all’interno del medesimo ecosistema. Attraverso tecnologie già ampiamente diffuse come Wi-Fi, Bluetooth e lo standard Thread, usato tra gli altri da Google Nest Hub, da alcuni router e da HomePod Mini di Apple, Matter promette di rendere compatibili e interoperabili i dispositivi domotici permettendo così di acquistare accessori e componenti per la Smart Home senza doversi più affidare a un’unica linea di prodotti.

Boom Smart Home: la richiesta raddoppierà in Italia in pochi anni. Secondo le stime, arriverà a superare 1 miliardo di euro entro il 2023, con effetti sia sul mercato immobiliare che assicurativo. Un incremento spinto dalla pandemia, secondo il rapporto del Centro Studi Tim dal titolo Smart home Internet of things nelle case italiane.

Boom Smart Home: i dati attuali

Nel 2020 il mercato italiano della Smart Home ha raggiunto un valore di circa 566 milioni di euro. Nonostante un calo del 6% rispetto al 2019, si prospettano grandi potenziali di crescita nei prossimi anni. Ciò dipende anche dalle nuove tendenze emerse durante la pandemia e dagli incentivi commessi, come ecobonus e superbonus. 

Inoltre, le abitazioni sono state riconvertite in ufficio, aule studio e palestre. Questa permanenza prolungata nelle proprie abitazioni ha portato a ripensare gli spazi domestici in ottica smart.

Si tratta di un mercato che al momento vale globalmente circa 68 miliardi di euro e che può arrivare fino a 110 miliardi, con un incremento medio annuo del 17%. Usa e Cina sono i principali leader, cresciute rispettivamente del 20% e 40% nel 2019, mentre in Europa sono in testa Germania e Inghilterra con 3,2 miliardi. All’ultimo posto Spagna e Italia ma con ottime prospettive di crescita (del al 26% annuo).Boom smart home - casa intelligente

BOOM SMART HOME PREVISTO PER IL 2023

Quali vantaggi può portare la Smart Home?

Innanzitutto, in termini di risparmio energetico e, dunque, una riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Secondo l’analisi del Centro Studi Tim, i sistemi di energy monitoring possono generare un risparmio fino a 3,5 miliardi di euro l’anno se usati in maniera massiva, nonché ridurre del 10-15% i consumi elettrici domestici nazionali, portando a una riduzione complessiva di circa 1,7-2,5 milioni di tonnellate di CO2.

Uno degli aspetti più apprezzati dagli italiani è quello legato alla sicurezza e alla privacy. Gli operatori telefonici stanno lavorando per offrire connessioni sempre più sicure e soluzioni contro i rischi potenziali.

Boom Smart Home: gli obiettivi sul mercato immobiliare

Nel mercato immobiliare, la Smart Home ha grandi prospettive. In media, per l’acquisto di una casa con fibra ottica si paga un prezzo più alto del 3%, del 15% nel caso di affitto. Le case senza una connessione veloce valgono anche il 20-24% in meno. Le case con una soluzione smart installata possono aggiungere l’1%-5% di valore.

“La ricerca sulla Smart Home, che abbiamo elaborato con il Centro Studi TIM evidenzia come la disponibilità di una casa intelligente, connessa con la banda ultra larga e dotata dei moderni dispositivi di domotica, non solo rende più comoda e sicura la vita di chi vi abita ma contribuisce a migliorare l’ambiente supportando anche la transizione ecologica del Paese”, ha dichiarato Carlo Nardello Chief Strategy, Business Development e Transformation Officer di TIM.

“Abbiamo ritenuto interessante analizzare il concetto di casa per gli italiani e gli effetti che la diffusione della Smart Home e della larga banda potrebbero avere nel prossimo futuro sul patrimonio immobiliare italiano a confronto con gli altri Paesi”. ha aggiunto Lorenzo Foglia, Responsabile Devices e Servizi Innovativi di Tim.

fRIEz

fRIEz è un Blogger e un informatico di lunga data in ambito sistemistico, server, reti, internet. È esperto di Bitcoin, criptovalute, mining, tecnologia blockchain e masternode. È sostenitore dell'hacking etico, ha sviluppato competenze professionali nell'attacco e difesa di sistemi informatici. --- --- --- “Il Ribelle deve possedere due qualità. Non si lascia imporre la legge da nessuna forma di potere superiore né con i mezzi della propaganda né con la forza. Il Ribelle inoltre è molto determinato a difendersi non soltanto usando tecniche e idee del suo tempo, ma anche mantenendo vivo il contatto con quei poteri che, superiori alle forze temporali, non si esauriscono mai in puro movimento.” ERNST JÙNGER

Related Posts

Video Simulatore militare C-RAM e dal vivo in action

Video Simulatore militare C-RAM e dal vivo in action

Gli Ucraini usano i Droni contro l’Armata Rossa

Gli Ucraini usano i Droni contro l’Armata Rossa

Cambiano le frequenze, come aggiornare la tua TV

Cambiano le frequenze, come aggiornare la tua TV

Come scoprire se si è spiati: webcam, cimici, etc

Come scoprire se si è spiati: webcam, cimici, etc

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovalo ora su eBay

Trovalo ora su AMAZON